Main partner:

Sponsored content in programmatic, grazie a un accordo tra Nativo, The Trade Desk e Plista

I formati saranno acquistabili dalle aziende tramite Nativo in programmatic guaranteed, a prezzo fissato, e i brand potranno controllarne reach e frequenza

di Rosa Guerrieri
17 marzo 2017
native-advertising

Grazie a una partnership con la DSP The Trade Desk e la divisione native di GroupM Plista, la piattaforma di pubblicità contestuale Nativo si apre alla vendita di sponsored content in programmatic.

Secondo quanto riporta la testata adexchanger, formati saranno acquistabili dalle aziende tramite Nativo in programmatic guaranteed, a prezzo fissato.

L’opzione di acquisto in programmatic è stata lanciata da Nativo in presenza di una specifica domanda da parte degli inserzionisti. «Le agenzie desiderano consolidare i loro acquisti pubblicitari in un’unica piattaforma – spiega il CEO di Nativo Justin Choi -. Vogliono acquistare tutti i vari formati, ma vogliono farlo attraverso il loro trading desk di riferimento».

Attraverso l’acquisto tramite Nativo le aziende potranno anche controllare reach e frequenza. E Plista, sulle sue campagne di sponsored content, potrà utilizzare la la DMP di Xaxis Turbine.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.