Main partner:

Nasce Good Move, nuova concessionaria dall'anima data-driven

Dietro la struttura, che integra le caratteristiche di concessionaria cliassica e SSP, due importanti nomi del mondo media e online: Alessandro Mandelli, ex vice presidente Havas Italia, e Massimo Vimini, ex sales director Italia di smartclip

di Alessandra La Rosa
27 ottobre 2015
Good-Move-Logo

Il frizzante panorama del Programmatic Advertising italiano si arricchisce di un nuovo, ambizioso player: si tratta della concessionaria Good Move.

Dietro la struttura, due importanti nomi del mondo media e online: Alessandro Mandelli, ex vice presidente Havas Italia, e Massimo Vimini, ex sales director Italia di smartclip, entrambi con una solida e variegata esperienza alle spalle, maturate rispettivamente nel settore Media & Advertising e nell’Online Industry. Alessandro-Mandelli-Good-Move

«La struttura si propone al mercato con una doppia anima» ha spiegato a Engage, dove è pubblicato l’articolo completo, Mandelli, co-fondatore di Good Move (nella foto) -. Da un lato la concessionaria di tipo tradizionale, che a una pianificazione digital “classica”, con un approccio creativo “umano” applicabile anche ad esempio a formati Native o progetti speciali legati ai contenuti degli editori, aggiunge la possibilità di una targettizzazione profonda grazie all’ausilio di una Data Management Platform. Dall’altro invece c’è la piattaforma per pianificazioni in Programmatic, per quegli advertiser che vogliono pianificare in modalità totalmente automatizzata, a cui offriamo una SSP su cui è possibile trovare inventory premium su vari formati, display e video, per pc e mobile».

A pochi mesi dalla partenza, una base a Milano e un occhio rivolto sempre più all’Europa, Good Move ha già toccato i 20 milioni di utenti unici in Potential Reach e conta attualmente al suo interno una unit di 8 professionisti pronta ad ampliarsi a breve e un portfolio di siti in concessione esclusiva che conta 50 property, numero che sale a circa 600 considerando gli editori accessibili tramite la SSP».

L’articolo completo è su Engage

 

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.