Main partner:

Cina, vola il mobile programmatic: +402% nel 2014

Secondo comScore, entro la fine del decennio i nuovi device assorbiranno oltre la metà del totale degli investimenti adv nel Paese asiatico

di Simone Freddi
10 aprile 2015
cina_mobile

Nel 2014, la spesa pubblicitaria su smartphone e tablet in Cina è cresciuta a tassi da record: comScore parla del +330%, dato che rende il gigante asiatico il mercato mobile a maggior crescita tra quelli monitorati dalla società di rilevazioni americana.

Gli investimenti su mobile sono così arrivati al livello di 8,21 miliardi di dollari, un volume elevatissimo rispetto al totale mercato, tanto che comScore si spinge a prevedere che il mobile sarà entro due anni il primo canale pubblicitario in Cina, assorbendo circa la metà della pubblicità del Paese entro la fine del decennio.

Un potenziale enorme, che secondo comScore potrebbe essere riempito anche dal programmatic, che seppure su volumi più bassi mostra già tassi di crescita notevoli e promette in breve di occupare un ruolo di primo piano nell’ecosistema cinese dell’adv.

Il mobile programmatic display adv, sempre secondo i dati di iResearch Consulting Group, lo scorso anno è cresciuto del 402%, raggiungendo i 63,5 milioni di dollari. Questo segmento dovrebbe raddoppiare il proprio valore sia quest’anno sia poi il prossimo. Ma i margini di crescita, suggerisce comSore, sarebbero ben più alti se il mercato non denunciasse una certa immaturità, causata dalla mancanza della tecnologia necessaria a sviluppare i formati mobile più evoluti, video in primis.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette