Main partner:

Millennial Media stringe un accordo con Integral Ad Science e garantisce "Full Viewability" per l'in-app adv

Se Integral non certificherà come viewable le campagne erogate dal mobile programmatic exchange, la company non ne addebiterà il costo all’inserzionista

di Teresa Nappi
13 maggio 2015
Millennial-Media

Millennial Media, mobile programmatic exchange, ha annunciato di aver stretto una partnership con la società specializzata in misurazione della viewability Integral Ad Science. L’operazione rientra in un progetto che vede Millennial Media in prima linea per garantire ai propri la totale viewability delle campagne pubblicitarie pianificate in-app su mobile.

La company in questo senso ha dichiarato che erogherà le campagne dei propri inserzionisti fino a che queste non avranno raggiunto il totale delle impression viste concordate. Sarà quindi Integral a certificare il risultato.

Dunque, se un annuncio non verrà considerato viewable, Millennial non ne addebiterà il costo all’inserzionista.

L’iniziativa di Millennial Media arriva dopo il rilascio della prima guideline sulla viewability mobile rilasciata di recente dal Media Rating Council (MRC) il quale ha stabilito che un annuncio pubblicitario mobile può essere considerato “viewable” solo se il 50% di questo permane nella parte visibile dello schermo per almeno un secondo nel caso della display e per due secondi nel caso dei video.

Eleggendo la viewability a metrica principale per far decollare la propria attività pubblicitaria su dispositivi mobili, Millennial non intende limitarsi a queste indicazioni portando il proprio standard oltre gli standard stabiliti. Saranno quindi considerati viewable solo gli annunci erogati in sezioni considerate 100% visibili.

L’azione di Millenial Media volta a stabilire una più corretta valutazione degli annunci viewable in-app è stata accolta da molti player di primo piano del settore come IPG Mediabrands, MEC, Initiative e molti altri.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette