Main partner:

Qual è il miglior momento per mostrare annunci pubblicitari?

Il tempismo è essenziale per determinare l’efficacia di un’inserzione. Una ricerca di CodeFuel e Nielsen rivela quando erogare una creatività per aumentare il tasso click-through e, di conseguenza, il ROI delle aziende

di Cosimo Vestito
11 ottobre 2016
pubblicità-tempo

Sono molte le ricerche e i dati a disposizione che mostrano quale sia il miglior momento per twittare o per mostrare inserzioni su piattaforme, come Facebook e Google AdWords. Pubblicare puntualmente assicura di poter raggiungere gli utenti di riferimento nel momento in cui hanno maggiori probabilità di vedere un contenuto e effettuare una determinata azione.

Tuttavia, sono poche le informazioni di questo tipo riguardanti i siti di contenuti; per questa ragione, CodeFuel, suite di engagement e monetizzazione per editori, e Nielsen hanno condotto un sondaggio online, pubblicato il mese scorso, che rivela alcune interessanti statistiche circa le preferenze di consumo di annunci, i dispositivi preferiti e la fruizione di contenuti da parte degli utenti.

ad-consumption1

Ecco le principali conclusioni a cui è giunta la ricerca:

  • Mostrare annunci mentre la maggior parte delle persone sta lavorando, studiando o non sta navigando porterà tassi click-through più bassi. Ciò implica un ROI più basso per gli inserzionisti;
  • D’altro canto, mostrare inserzioni quando gli utenti cercano notizie o quando sono in pausa aumenterà i tassi click-through. Questo è il momento in cui i marketer dovrebbero concentrarsi per erogare la maggior parte della pubblicità, ottenendo così più visitatori;
  • Ci saranno più studi mirati all’elaborazione di specifiche metriche di attenzione in differenti industrie per migliorare il ROI. Attualmente, queste ricerca sono nella fase embrionale;
  • A causa della forte competizione, i marketer avranno bisogno di essere più creativi per accrescere l’attenzione verso i propri contenuti e annunci. Lo studio mostra che il 43% degli utenti guarderebbe un video interessante e il 39% cliccherebbe su un annuncio se portatore di un’offerta interessante;
  • Imprenditori e business avranno bisogno di migliorare la fiducia nel loro marchio. Questo li aiuterà a capitalizzare sul 28% dei visitatori che cliccano su inserzioni annunci provenienti da un marchio preferito;
  • Continueremo a vedere un aumento nella creazione di contenuti compatibili col mobile. Poiché molti consumatori desiderano agire in rete mentre sono in movimento, anche gli annunci avranno bisogno di rispondere a queste esigenze, con il fine di essere interessanti anche su dispositivi mobile.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.