Main partner:

Le metriche di comScore ora disponibili anche per il Programmatic trading

I clienti della società americana potranno sfruttare metriche come il traffico non umano, ranking degli editori, viewability e statistiche demografiche direttamente all’interno delle principali DSP e SSP

di Simone Freddi
22 gennaio 2015
comScore-logo

comScore ha lanciato un nuovo servizio che offre ai media buyer la possibilità di utilizzare le sue più importanti metriche pubblicitarie direttamente nelle piattaforme di trading programmatico.

Il lancio segna la prima offerta concreta di comScore nell’ambito del progetto “Industry Trust”, voluto della società per favorire la fiducia reciproca tra acquirenti e venditori nel contesto del progammatic avdertising, un settore ancora deteriorato da sospetti sull’effettiva qualità dell’inventory scambiata nelle piattaforme.

Le metriche-chiave, chiamate “comScore Trust Profiles”, ricalcano quelle disponibili nelle due note piattaforme di comScore, Media Metrix Multi-Platform e Validate Campaign Essentials. Esse comprendono la certificazione di traffico non umano (NHT), ranking degli editori, Viewability e statistiche demografiche.

I Trust Profiles saranno inizialmente disponibili all’interno di MediaMath, Turn, The Trade Desk, Rubicon Project e eyeReturn Marketing. Anche le altre principali DSP e SSP saranno integrate entro il 2015, ha spiegato comScore.

“Come azienda di misurazione indipendente, crediamo che offrire metriche consistenti e autonome sia in ambiente programmatico sia diretto aiuterà a infondere maggiore fiducia nel settore”, ha dichiarato il Ceo di comScore, Serge Matta.

comscore-trust

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette