Main partner:

MainAd cresce. Marzan: «Puntiamo sul machine learning per cogliere le opportunità dal mondo dei dati»

La società è cresciuta nel 2016 del 45%. In fase di test un nuovo bidder che sfrutta algoritmi e intelligenza artificiale per l’integrazione dei dati

di Cosimo Vestito
20 febbraio 2017
mainad-michele marzan
Michele Marzan, Chief Strategy Officer di MainAd

Innovazione e machine learning. Saranno queste le parole d’ordine di MainAd nel 2017, anno in cui la società di tecnologie pubblicitarie fondata da Piero Pavone, Marco Cotumaccio e Marino Gualano festeggia il suo decimo compleanno.

E questa speciale ricorrenza arriva dopo un anno di forte sviluppo per il player: nel 2016 MainAd ha registrato un fatturato in crescita del 45% rispetto al 2015 e un aumento dell’EBITDA del 260%, completamente finanziato dal capitale circolante.

«Nel 2016 abbiamo raggiunto il miglior risultato in termini di fatturato della nostra storia, la soddisfazione è grande – ha commentato Marino Gualano, Cofondatore e General Manager di MainAd -. Puntiamo su ricerca, tecnologica e sviluppo commerciale internazionale, con un vero team dove la diversità è un impegno ma anche il valore distintivo. Il 2017 si apre con i migliori auspici dove accanto alla crescita organica si andrà consolidando anche un cospicuo apporto di valore derivante dalle partecipazioni avviate nel 2016 e in cantiere per quest’anno».

Nel 2016 MainAd ha erogato oltre 40 miliardi di impression a livello mondiale per clienti di tutti i settori industriali, rispetto ai 26 miliardi distribuiti del 2015. L’esperienza nel settore viaggi, retail e fashion continua a crescere; la società ha anche registrato un aumento pari al 56% di nuove partnership internazionali.

«La caratteristica storica di MainAd, quella di essere player dedito all’innovazione, si sta oggi esprimendo con un orientamento deciso verso il machine learning, come chiave per cogliere le opportunità dal mondo dei dati a favore di azioni di advertising efficaci», ha aggiunto Michele Marzan, Chief Strategy Officer di MainAd, «Lo sviluppo internazionale è sempre in prima linea, affiancato alla crescita nei paesi chiave fra cui l’Italia, dove in pochissimi mesi abbiamo attivato 10 top brand nel travel, retail e telco. A questa si aggiunge, relativamente all’Europa, lo sviluppo in UK, Francia, Germania, Spagna e Turchia».

Il personale nel 2016 è cresciuto, grazie al team di vendita in Italia, con un nuovo ufficio aperto a Milano alla fine del terzo trimestre e nuove nomine del team inglese; una crescita che, dichiara la società, è parte di una strategia di espansione nei mercati chiave.

E, forte di questi risultati, la società è pronta anche quest’anno a proseguire sulla strada dell’innovazione. “MainAd è sempre stato un precursore nell’adozione di nuove tecnologie (tra i primi ad utilizzare Appenxus in Europa) cosi come nell’introduzione di tecnologie proprietarie e ha un approccio snello alla R&D, che ci permette di anticipare le regole e i trend del settore – spiega la società in una nota ufficiale -. L’ultima innovazione che abbiamo in serbo nel nostro hub tecnologico sarà il nostro bidder. Questo sviluppo tecnologico saprà sfruttare i Big Data e ci permetterà di integrarli in modo rivoluzionario in algoritmi e tecnologie di machine learning e nuove tecnologie, per soddisfare le esigenze sempre più sofisticate e complesse dei nostri clienti”. La nuova soluzione è attualmente in fase di beta test.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.