Main partner:

Audience Network, targeting e gestione self-service: ecco come viene usato LinkedIn dai brand

Quali sono le priorità dei marketer sulla piattaforma e le soluzioni della sua offerta su cui è richiesto maggior supporto? Il social lo ha chiesto ai propri inserzionisti

di Alessandra La Rosa
20 febbraio 2019
linkedin

Come viene usato LinkedIn dai brand? La risposta ci arriva dallo stesso social.

Con l’intento di avere feedback sull’utilizzo della propria piattaforma da parte degli inserzionisti, qualche mese fa LinkedIn ha aperto un sondaggio rivolto alle aziende, per indagare strumenti utilizzati e finalità e modellare così la propria strategia di sviluppo nell’anno corrente. Il risultato è stata una visione interessante su quelle che sono le priorità dei marketer sul social network “pro” e le soluzioni della sua offerta su cui è necessaria più assistenza. Vediamo insieme le principali evidenze dello studio.

Alla domanda “quali sono i tuoi principali obiettivi di marketing?”, l’anno scorso gli intervistati avevano per lo più risposto la “brand awareness”. Ora questo goal è stato scavalcato dalla “generazione di lead“, mentre più giù nella classifica troviamo “creare contenuti migliori“, “dimostrare una leadership di pensiero” e “capire meglio il ROI di marketing“.

linkedin-marketer

Interessante anche il quesito su “cosa conti di raggiungere su LinkedIn?”. Se la maggior parte delle aziende ha dichiarato “costruire una base utenti per la mia pagine“, pure quasi la metà ha dichiarato di voler “padroneggiare Campaign Manager“, la piattaforma self-service di marketing del social, “ottimizzare le proprie campagne” e “migliorare le performance di annunci Video e Carousel“.

Linkedin-marketer

Ancora, LinkedIn ha indagato l’esigenza di ricevere maggior supporto su specifiche sue soluzioni pubblicitarie. Alla domanda “Su quali prodotti di LinkedIn vorresti più aiuto”, il 40% ha risposto Audience Network, seguito dalla soluzione di targeting Matched Audiences e dai form per la Lead Generation. Parecchio in basso nella classifica, con un 20% di risposte, gli annunci Programmatic Display.

Linkedin-marketer

L’infografica completa con i risultati dello studio è accessibile a questo link.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.