Main partner:

La piattaforma di Videology presenta le transazioni basate sulle viewable impression

I clienti sono in grado di pianificare, acquistare e distribuire a un prezzo garantito e certificato da data provider di terze parte

di Andrea Di Domenico
25 gennaio 2016
Videology-Video-Logo

Il fornitore di software per la convergenza di tv e video advertising, Videology ha annunciato che la sua piattaforma ora è viewable CPM (vCPM), in pratica permette agli utilizzatori di effettuare transazioni usando la viewability come “moneta”.

L’upgrade delle nuove funzionalità è al momento in fase beta e il suo lancio è previsto nel primo trimestre del 2016.

All’interno della piattaforma i clienti sono in grado di pianificare, acquistare e distribuire a un prezzo garantito, un numero garantito di impression viewable, misurate da terze parti come Moat, Double Verify o Integral Ad Science. La piattaforma permette in maniera flessibile di usare gli standard di MRC (Media Rating Council) che prevedono la visione del formato pubblicitario per almeno il 50% dei suoi pixel per 2 secondi, o lo standard viewability esteso (100% dei pixel sullo schermo per almeno il 50% della durata del video).

“In Accuen prendiamo molto sul serio la questione viewability, perché sappiamo che è una molto caldo per i video advertisers e siamo orgogliosi che la nostra industry stia guidando il modello di tariffe legate alla viewability nella digital display – ha affermato Adam Pace, MD Accuen UK -. La possibilità di comprare impression in base al viewable garantito assicurerà che i budget dei nostri clienti vengano spesi per ad effettivamente viste, chiaramente è la linea base dell’efficacia di una campagna. È un grande passo avanti e ci complimentiamo con Videology per il continuo lavoro teso ad assicurare qualità nel mondo del video advertising”.

“La qualità è, ed è sempre stata, il tratto distintivo della nostra piattaforma. È quello che ci permette di essere sensibilmente e costantemente più avanti in termine di metriche brand – ha sottolineato Scott Ferber, Chairman e Ceo di Videology -. Siamo entusiasti di essere i primi sul mercato a offrire una piattaforma self service che permetta di garantire il delivery in base a impression viewable a un prezzo fisso come misurato dai partner dati di terze parti. L’aver approfondito la nostra partnership con i principali provider, per abilitare opportunità di acquisto più forti sulla viewability, è solo un altro elemento che ci permette di fornire risultati migliori e garantiti ai nostri clienti”.

La natura self service della nuova offerta Videology significa permettere agli utenti della piattaforma, al momento della pianificazione della campagna, di selezionare obiettivi di viewability, standard di prezzo e misurazione; la piattaforma quindi distribuisce e ottimizza la campagna per raggiungere gli obiettivi senza la necessità di interventi manuali.

Gli step del pre-lancio di una campagna prevedono quindi di: creare una campagna usando la viewability come “moneta” di acquisto (vCPM); selezionare quale standard di misurazione certificato utilizzare: MRC o Extended viewability; selezionare il certificatore tra Moat, DoubleVerify, Integral Ad Science, oppure Videology’s MRC-accredited measurement.
Gli utenti della piattaforma possono quindi fare una previsione delle impression viewable a disposizione in base a un pricing certi della garanzia dei risultati.

Una volta che la campagna è partita, i dati di viewability sono inviati in tempo reale dai vendor terze parti, permettendo al software di Videology di ottimizzare automaticamente la campagna per raggiungere gli obiettivi prefissati. Il processo automatizzato di Videology riduce significamente il time-to-value sostituendo i calcoli manuali.

“Siamo entusiasti di essere partner di Videology nell’evoluzione verso le transazioni in viewability dei loro clienti – afferma Jonah Goodhart, co-founder e Ceo di Moat -. Questa interessante partnership fornirà trasparenza e real-time-view alle transazioni, elemento importante per dare ai brand la fiducia necessaria a continuare a investire nella video adv. Come prima azienda accreditata MRC per la viewability sul video e su mobile video, siamo felici di supportare un’altra azienda che presenta soluzioni innovative”.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette