Main partner:

IAB ufficializza l’ultima versione dello Standard Ad Unit Porfolio

Oltre ad includere formati pubblicitari adattabili, le specifiche offrono linee guida per realtà aumentata, realtà virtuale, social media, video mobile, messaggistica con emoji e annunci video a 360°

di Cosimo Vestito
21 luglio 2017
iab

L’Interactive Advertising Bureau ha rilasciato la versione finale dello IAB Standard Ad Unit Porfolio. Le specifiche includono formati pubblicitari che permettono alle creatività di adattarsi a schermi e risoluzioni differenti.

Basate sulla tecnologia HTML5, offrono anche linee guida per realtà aumentata, realtà virtuale, social media, video mobile, messaggistica pubblicitaria con emoji e annunci video a 360°. Le unità del portafoglio, sviluppate dallo IAB Technology Laboratory, integrano le dimensioni flessibili e i principi LEAN sulle inserzioni leggere, criptate, non invasive per formati nativi, mobile e display.

Da quando la bozza del documento è stata pubblicata per il commento pubblico a settembre dello scorso anno, sono stati eseguiti modifiche e aggiustamenti ai formati che, secondo IAB, hanno permesso di definire un intervallo di dimensioni specifiche che snelliscono il design, la produzione degli annunci e semplificano la compravendita. Incluse anche indicazioni sull’audio degli annunci.

IAB e IAB Tech Lab forniranno una serie di webinar, pagine demo e linee guida per aiutare i marchi ad effettuare la transizione. Per consentire ulteriori sperimentazioni, il laboratorio sta rilasciando uno strumento open-source per editori che permette loro di inserire all’interno delle testate un contenitore pubblicitario flessibile e un tag ad server per tutti i formati IAB.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette