Main partner:

HiMedia: video, mobile e RTB guidano la crescita

Dei 74 milioni di euro di fatturato adv realizzati nel 2014 dalla società che fa capo a HiMedia Group, oltre la metà sono generati da video adv, mobile e programmatic, insieme a quota 40 milioni (+20%)

di Simone Freddi
23 marzo 2015
Hi-Media-Logo-Programmatic

HiMedia Group, internet company francese specializzata in adv digitale e pagamenti online attiva in 8 Paesi europei, tra cui l’Italia, ha reso noto il bilancio 2014.

Il gruppo lo scorso anno ha generato un fatturato consolidato proforma di 163,7 milioni di euro, in calo del calo del 10% sul 2013, realizzando un utile operativo di 14,9 milioni di euro.

HiMedia-Group-bilancio-2014

A commento dei dati, Cyril Zimmermann, fondatore e Ceo di HiMedia Group, ha affermato: «Il nostro Gruppo ha completato l’intera riorganizzazione delle proprie attività e ha rafforzato la sua struttura finanziaria così da avere entrambi i suoi business quotati in Borsa. Entrambe le società, HiMedia e HiPay, specialisti dell’advertising online e delle soluzioni di pagamento digitali, si sono riposizionate con successo e dispongono di mezzi finanziari, umani e tecnologici ormai consolidati per continuare il loro sviluppo autonomamente».

Per quanto riguarda il ramo d’attività relativo alla pubblicità online, seguito da HiMedia (l’altro business, quello dei pagamenti online, fa capo a HiPay), il fatturato è calato del 15%, da 87 a 74 milioni di euro.

In questo quadro, il video advertising online, il mobile advertising e il programmatic (RTB) hanno confermato la loro forte progressione con un fatturato di 40 milioni di euro pari ad una crescita del 20% circa.

“Rappresentando ormai il 55% dell’attività pubblicitaria del Gruppo, video, mobile e RTB guideranno più che mai la crescita del business”, si legge nella nota stampa diffusa da HiMedia Group.

Allo stesso tempo, continua la nota, la display tradizionale continua a diminuire sia in Francia che in Europa. Conseguentemente, il Gruppo ha deciso di accelerare questo trend terminando o rinegoziando alcuni onerosi contratti display “con un minimo garantito”.

Già dall’inizio del 2015, fa sapere ancora la società, HiMedia punterà sull’innovazione del prodotto e sulla distribuzione in nuovi Paesi più dinamici rispetto ai mercati europei come driver di crescita. Dall’inizio dell’anno, HiMedia ha completato l’acquisizione di Admoove, società francese leader nella pubblicità mobile geolocalizzata, come anche il network di concessionarie di pubblicità di Orange in Spagna, Miami e Messico, offrendo così la possibilità al gruppo di coprire i mercati nord e sud ispano-americani.

Per il nuovo anno, HiMedia ha fissato come obiettivo di rilanciare la crescita globale del fatturato, che dovrebbe raggiungere 85-90 milioni di euro grazie all’avanzamento delle attività che rientrano nella competenza e nelle acquisizione del 2014.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.