Main partner:

Header bidding in-app: MoPub testa una nuova soluzione

Si chiama MoPub Advanced Bidding e consentirà ad ad network e DSP di partecipare alle aste in tempo reale sulla stessa impression. Ora è in fase di sperimentazione con selezionati editori

di Alessandra La Rosa
17 gennaio 2018
mopub

MoPub ha dato il via ai test di una nuova soluzione di header bidding per l’ambiente In-App.

Ad annunciarlo è lo stesso ad exchange mobile di Twitter con un blog post ufficiale in cui spiega che il tool, chiamato MoPub Advanced Bidding, è attualmente in alpha-testing chiuso con selezionati editori e il suo compito sarà quello di consentire agli ad network di partecipare alle aste insieme alle DSP in tempo reale sulla stessa impression, sostituendo il tradizionale metodo a cascata. “I risultati dei test iniziali sono stati molto incoraggianti”, ha aggiunto la società.

Creare una soluzione di header bidding per l’ambiente app non è cosa semplice. Su desktop, infatti, agli editori basta inserire i wrapper negli header del loro sito per attivare la tecnologia, ma le applicazioni non hanno header, e dunque i publisher hanno bisogno di integrare l’SDK esterno del buyer per erogare in modo appropriato specifici formati mobile, come i rewarded video o i playable.

In tal senso, MoPub sta lavorando per rendere la propria soluzione ottimale rispetto all’enviroment in cui opererà. La società ha specificato che essa sarà pienamente supportata dagli ad server dell’editore, preserverà l’innovazione di certi formati pubblicitari e garantirà trasparenza sia agli editori che agli inserzionisti. Non da ultimo, lo strumento consentirà anche agli ad network di competere nelle aste, una fonte di domanda tradizionalmente redditizia per molti sviluppatori di app.

cb-7289_mopub_advancedbidding_diagram-07

La soluzione funzionerà in questo modo: gli editori manderanno delle ad request a MoPub, che condurrà un’asta unificata coinvolgendo ad network, DSP e il proprio marketplace (che a detta della società non verrà avvantaggiato in alcun modo). Il vincitore del bid sarà quello che ha presentato l’offerta più alta.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette