Main partner:

Greta Barsanti, Sociomantic Labs: «Programmatic? Non solo Display» (VIDEO)

Non solo un modo di acquistare media online, ma una “scienza” da integrare in profondità nelle strategie di marketing multicanale delle aziende: ecco come la managing director della tech company nata nel 2009 a Berlino descrive il corretto approccio al Programmatic

Programmatic-Italia
02 dicembre 2014
Barsanti-Programmatic-Sociomantic

La crescita a tre cifre del Programmatic Advertising nel nostro Paese, certificata da IAB Italia e Politecnico di Milano, è un ottimo punto di partenza per il settore, ma è appunto solo l’inizio. Ne è convinta Greta Barsanti, managing director di Sociomantic Labs, tech company nata nel 2009 a Berlino e oggi presente su scala globale con 19 uffici in 17 Paesi. «Il Programmatic», spiega infatti la manager nella video intervista che abbiamo raccolto a IAB Forum 2014, «non è solo modo per acquistare media, ma una scienza che deve essere integrata all’interno delle strategie di marketing dei brand».

La strada è già segnata, e porterà inevitabilmente a compiere anche in Italia quello scatto già avvenuto in mercati più maturi, come Germania, Francia e UK, oltre che USA, dove il Programmatic è usato per «agire sulla customer audience, sul mantenimento della relazione one to one, sulla fidelizzazione, sulla loyalty, il tutto in una logica di multicanalità».

Dunque, per le aziende il Programmatic non dovrebbe essere solo un modo di gestire la Display, ma molto di più. «In un ecosistema di marketing che sta diventando sempre più complesso, con anche 18-20 interazioni prima della conversione, modelli di attribuzione come il “last-click” segnano il passo, e le aziende devono attrezzarsi».

[dup_YT id=”i4cbjC4dJRs”]

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette