Main partner:

Google, su Display & Video 360 si potrà acquistare solo inventory autorizzata da Ads.txt

Alle agenzie e alle aziende che utilizzano la piattaforma erede di DoubleClick Bid Manager la possibilità di attivare campagne pubblicitarie esclusivamente sui siti che adottano lo strumento anti-frode di IAB, escludendo quelli che non lo supportano

di Cosimo Vestito
31 luglio 2018
google-marketing-platform

Google rafforza l’applicazione del protocollo di ads.txt, lo strumento di contrasto alle frodi pubblicitarie introdotto da IAB circa un anno fa.

Sulla piattaforma Display & Video 360, nuovo nome assegnato a DoubleClick Bid Manager in seguito alla riorganizzazione dell’offerta tecnologica della società, è stata introdotta una funzione che permette di acquistare solo inventory autorizzata dal file di testo apposto dall’editore al dominio del proprio sito. Ciò significa che d’ora in poi aziende e agenzie possono scegliere di attivare campagne esclusivamente su siti che adottano ads.txt, escludendo dall’acquisto quelli che non lo utilizzano.

Google aveva cominciato a filtrare l’inventory non autorizzata dai suoi sistemi lo scorso autunno e ora che l’adozione dello strumento di IAB è elevata alla nuova funzione è stato dato il valore di impostazione predefinita su Display & Video 360.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette