Main partner:

Google cambia nome ad Exchange Bidding: ora è Open Bidding

La novità risponde alla volontà di allineare la soluzione – l’alternativa all’header bidding di Big G – al suo analogo prodotto mobile disponibile su AdMob

di Rosa Guerrieri
27 agosto 2019
google

La soluzione Exchange Bidding di Google cambia nome, e diventa Open Bidding.

La novità, ufficializzata da Big G sulle proprie pagine di assistenza, risponde alla volontà di allineare Exchange Bidding – l’alternativa all’header bidding di Google – al suo analogo prodotto mobile Open Bidding disponibile su AdMob. Quest’ultimo, i cui test sono partiti lo scorso anno, è una tecnologia che ha portato l’header bidding sull’offerta in-app di Google, con un modello di asta unificata che ha sostituito il tradizionale sistema a cascata.

Adesso la nomenclatura sarà coerente negli ambienti web e mobile. Il “cambio di nome – spiega Google – verrà diffuso gradualmente nel centro assistenza e sul prodotto stesso nel corso delle prossime settimane“.

Open Bidding è un sistema di monetizzazione che consente agli editori di invitare AdX (l’exchange di Google) e altre piattaforme di scambio terze a competere per la propria inventory in una singola asta server-server in tempo reale, ospitata nell’ad server di Google.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Le più lette

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial