Main partner:

GDPR, ecco come Google aiuterà gli editori ad ottenere il consenso degli utenti sui dati

Intanto Kantar e Facebook puntano sugli analytics: il primo con una divisione apposita, il secondo con nuovi strumenti. Ne parliamo nella nostra rassegna

di Alessandra La Rosa
03 maggio 2018
google-data

Google si prepara alla GDPR, Kantar punta sugli analytics e Facebook annuncia nuovi strumenti di misurazione. Ne parliamo oggi nella nostra rassegna.

GDPR, ecco come Google aiuterà gli editori ad ottenere il consenso degli utenti sui dati

Google ha reso noto, in occasione di un colloquio con una commissione IAB, come – in vista della GDPR – conta di aiutare gli editori che utilizzano le sue piattaforme ad ottenere il consenso degli utenti sulla raccolta di dati e a trasmettere tale consenso ai partner pubblicitari. Lo farà attraverso una “piattaforma di gestione dei consensi” (CMP) – di fatto una serie di notifiche pop-up che chiederanno agli utenti che atterrano su un sito l’autorizzazione a usare i loro dati a fini pubblicitari, con la possibilità di rispondere semplicemente “sì” o “no” – che non sarà obbligatoria per chi utilizza DoubleClick for Publishers. Chi la adotterà, però, sarà autorizzato a passare l’autorizzazione solo a 12 partner, tra SSP, exchange, ad server, DSP, DMP, servizi di tracking e misurazione e così via: un numero ben al di sotto della media di molti editori. Leggi di più su AdExchanger

Kantar lancia una nuova practice dedicata agli analytics

Kantar, la società di WPP specializzata in dati e ricerche, ha annunciato la nascita di una nuova practice dedicata agli analytics. La divisione unificherà all’interno di un network globale oltre 1500 data scientist, consulenti di analytics, tecnici e data designer provenienti dai vari brand di Kantar. Tra i suoi obiettivi, quello di integrare i suoi dati di prima parte con quelli dei clienti e di varie società terze, combinando insight comportamentali e attitudinali per produrre un’analisi del consumatore più profonda e “attivabile”. La nuova divisione avrà 5 aree operative: ROI; customer analytics; segmentazione e attivazione; innovation analytics; e retail e shopper analytics. Leggi di più su Campaign.

Nuovi strumenti di misurazione per Facebook

In occasione della sua conferenza F8, Facebook ha fatto diversi annunci. Tra questi c’è anche l’introduzione di nuovi strumenti di analytics, come Journeys, una soluzione capace di tracciare il percorso dell’utente su molteplici canali. Il tool fornisce dati e reportistica, in modo da consentire ai brand di vedere cosa gli utenti fanno prima di compiere un’azione che si traduce in conversione. I dati raccolti sono aggregati in maniera anonima. Leggi di più su Marketing Land.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.