Main partner:

Fornire dati personali alle aziende? Tra gli utenti prevale un approccio “pragmatico”

Che atteggiamento hanno le persone di fronte all’utilizzo delle loro informazioni personali? Ne parliamo nella nostra rassegna

di Alessandra La Rosa
29 maggio 2018
dati-personali

Oggi nella nostra rassegna focus su dati personali, smart speaker e strategie mobile per le PMI.

Fornire dati personali alle aziende? Tra gli utenti prevale un approccio “pragmatico”

A pochi giorni dall’entrata in vigore del GDPR, uno studio globale ha indagato l’atteggiamento degli utenti di fronte all’utilizzo dei loro dati personali da parte delle aziende, scoprendo che molti di essi hanno un approccio di tipo “pragmatico” alla questione. Poco più della metà (51%), infatti, è felice di condividere informazioni su di sè nel caso ne possa ottenere in cambio chiari benefici, mentre il 26% non si preoccupa di come i propri dati vengono raccolti e utilizzati. Meno di un quarto (23%), invece, afferma di non essere disposto in nessun caso a fornire informazioni personali. Leggi di più su WARC.

Speaker intelligenti, Google scalza Amazon per dispositivi venduti

Nella lotta per il primato della vendita di speaker intelligenti, Google scalza Amazon. Nel primo trimestre 2018, infatti, Google Home ha battuto Amazon Echo con 3,1 milioni di articoli venduti contro 2,5 milioni. E’ la prima volta dall’inizio del 2017, quando le due aziende avevano iniziato a competere nel mercato. Amazon resta comunque attualmente il leader del settore. Gli Stati Uniti si confermano il Paese che più acquista smart speaker, con un totale di 4,1 milioni di prodotti venduti nel trimestre (il terzo operatore è Apple), seguono Cina (1,8 milioni) e Corea del Sud (730 mila). Leggi di più su The Verge.

Meno della metà delle PMI ha una strategia di marketing ottimizzata per il mobile

Oggi più che mai è indispensabile per le aziende essere presenti sui dispositivi più utilizzati dagli utenti: gli smartphone. E’ l’assunto è ancora più vero nel caso delle imprese locali, per cui essere “a portata di mano” diventa fondamentale, sia per attirare nuovi consumatori che per mantenere il rapporto con quelli già esistenti. Tuttavia, secondo una ricerca che ha coinvolto 6 mila imprese locali in 8 Paesi del mondo (Italia compresa), meno della metà delle aziende ha una strategia di marketing ottimizzata per il mobile. Leggi di più su MediaPost.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.