Main partner:

Facebook, tra gli obiettivi per il targeting ora c’è anche l’avvio di chat su Messenger

Le aziende che usano Ads Manager potranno ora impostare “Messages” come obiettivo per le loro campagne: gli annunci verranno erogati alle persone più propense a comunicare col brand via chat

di Alessandra La Rosa
29 settembre 2017
facebook-ads-Manager

Facebook punta ad aumentare le conversazioni tra brand e utenti: presto infatti sarà possibile stabilire come obiettivo per il targeting di una campagna quello di avviare una chat su Messenger.

Ad annunciarlo è stata la società di Menlo Park in occasione dell’Advertising Week di New York: le aziende che utilizzano la piattaforma self service di acquisto media Ads Manager potranno ora impostare “Messages” come obiettivo per le loro campagne. A quel punto Facebook erogherà gli annunci alle persone più propense a comunicare col brand via Messenger.

Precedentemente, era possibile posizionare su Facebook, Instagram o sullo stesso Messenger degli annunci “Click to Messenger”, che atterravano su una pagina chat sull’app di messaggistica. E adesso che le chat sono diventate un obiettivo di targeting, le aziende potrebbero acquisire più consapevolezza dello strumento chatbot a fini di marketing.

L’obiettivo “Messages” inizierà ad essere disponibile a partire da questi giorni, ed entro i prossimi mesi la sua operatività verrà estesa a livello globale.

“L’obiettivo ‘Messages’ sarà anche la nuova casa per gli attuali prodotti pubblicitari di messaggistica di Facebook e renderà facile per le aziende condurre conversazioni in maniera scalabile”, spiega Facebook in un blog post. Tramite lo strumento sarà possibile anche reingaggiare gli utenti con cui il brand ha già una conversazione in corso, attraverso gli Sponsored Messages, che verranno incorporati nell’obiettivo “Messages” nelle prossime settimane.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette