Main partner:

Facebook si prepara alla GDPR, con nuovi strumenti e una nomina

Il social ha ufficializzato il proprio impegno ad adattarsi al nuovo regolamento, con una serie di revisioni ed espansioni dei propri tool e l’assunzione di un Data Protection Officer

di Alessandra La Rosa
29 gennaio 2018
facebook-ads-Manager

Qualche giorno fa, in occasione di un evento a Bruxelles, il COO di Facebook Sheryl Sandberg aveva dichiarato che il social network avrebbe presto messo a punto delle novità per conformare i propri data asset alla GDPR dell’Unione Europea.

Oggi, 29 gennaio, la società ha ufficializzato con un blog post ufficiale il proprio impegno ad adattarsi al nuovo regolamento sull’utilizzo dei dati, dichiarando che una serie di revisioni ed espansioni dei propri strumenti è in atto per aiutare gli utenti del social a prendere decisioni informate sulla gestione dei propri dati personali e il controllo della privacy. “Per supportare questo impegno stiamo anche provvedendo ad espandere il nostro team preposto alla protezione dei dati coordinato da Dublino – recita il blog post -, ed assumeremo anche un Data Protection Officer“.

Facebook ha anche assicurato i propri inserzionisti sul suo impegno nei confronti della trasparenza, del controllo e dell’affidabilità nei confronti della gestione dei dati degli utenti, ed ha precisato che le novità in progetto non influenzeranno il modo in cui i brand utilizzano il social per le loro campagne, ma che in alcuni casi starà anche agli inserzionisti stessi essere conformi al Regolamento.

“Nella maggior parte dei casi, Facebook fa da ‘data controller’ per utenti e inserzionisti. Le aziende possono fidarsi, Facebook prende questa conformità alla GDPR molto seriamente” precisa il blog post, ma ci sono dei casi in cui Facebook fa invece da “data processor”, e qui “le aziende sono responsabili nell’assicurare che i dati che condividono con noi siano conformi alla GDPR”.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette