Main partner:

DoubleVerify ha un nuovo proprietario: la società di investimenti Providence

Providence Equity Partners ha acquisito la maggioranza delle quote dell’azienda di misurazioni. Secondo il Wall Street Journal avrebbe speso circa 200 milioni di dollari

di Alessandra La Rosa
23 agosto 2017
doubleverify

Poco più di un mese fa era circolata la notizia di una possibile vendita di DoubleVerify. Adesso la stessa azienda specializzata in misurazioni dell’ambiente digitale ha annunciato di aver raggiunto un accordo con la società di investimenti Providence Equity Partners, che ne acquisirà la maggioranza delle quote.

In base all’accordo, il CEO e Presidente Wayne Gattinella continuerà a guidare la società, anche se a capo del Board of Directors ci sarà una new entry: l’ex CEO di Starcom MediaVest Group Laura Desmond.

I termini economici dell’operazione non sono stati resi noti, ma, secondo quanto riporta il Wall Street Journal, Providence Equity Partners avrebbe investito intorno ai 200 milioni di dollari, valutando DoubleVerify intorno ai 300 milioni. Sempre secondo la testata, DoubleVerify si stima possa generare 75 milioni di dollari di fatturato quest’anno, e superare i 100 milioni di dollari nel 2018, sull’onda della sempre maggiore importanza che le società di misurazioni rivestono nell’ambito della pubblicità digitale, e considerando che tra i clienti dell’azienda ci sono anche tanti big, come Snapchat, Youtube e Facebook.

Providence contribuirà a far crescere l’azienda a livello internazionale, e ad espandere la sua offerta al di là dei principali servizi di verifica dei media digitali. A detta di Davis Noell, managing director di Providence, e di Gattinella, questo potrebbe includere investire in nuovi strumenti di analisi e media-mix-modeling, così come in tecnologie che possano aiutare a predire le performance dei media.

L’acquisizione di DoubleVerify segue quella di un’altra società dello stesso settore, Moat, acquisita lo scorso aprile da Oracle per 850 milioni di dollari.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette