Main partner:

Dmexco, Bucksense presenta il primo algoritmo programmatico multimodale

La soluzione proprietaria dell’azienda del gruppo Acotel raccoglie i dati e ottimizza automaticamente le prestazioni della campagna su quattro diversi livelli di volumi e obiettivi

di Cosimo Vestito
15 settembre 2016
dmexco

Bucksense, piattaforma di pubblicità programmatica parte del gruppo Acotel, ha partecipato per la prima volta a Dmexco, dove ha presentato un algoritmo in grado di ottimizzare i KPI sia su campagne a volume sia ad obiettivi: una nuova soluzione che propone anche reportistica sulle prestazioni.

L’algoritmo proprietario della società americana analizza continuamente i dati di placement e aggiorna la strategia dell’offerta in base a una soluzione di gestione delle variabili di performance, capace di escludere automaticamente le inefficienze. L’offerta della piattaforma consente così, si legge in una nota, di testare in tutta sicurezza diverse strategie per volumi di traffico.

Principale caratteristica è la capacità di offrire quattro modelli di ottimizzazione che sono progettati per ottenere obiettivi di performance stabilizzando le campagne in modo rapido, come pure dare una maggiore flessibilità sulle combinazioni che lavorano per un CPx corretto rispetto agli obiettivi definiti. I report di ottimizzazione evidenziano come l’algoritmo di Bucksense si migliori autonomamente, acquisendo tutte le combinazioni possibili per la migliore gestione le campagne.

Altra nuova funzionalità della piattaforma sono i video in-banner con i tag degli annunci e gli smartlinks. Con questa nuova funzionalità, i clienti Bucksense hanno accesso a uno dei più grandi database di video RTB pubblicitari presenti sul mercato per la realizzazione di campagne altamente mirate e coinvolgenti.

La società di Programmatic offre annunci display, native e video su desktop e mobile, con oltre 1.8 miliardi di utenti sui maggiori ad exchange.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter