Main partner:

Discovery con SpotX per la monetizzazione in programmatic dei contenuti sulla “TV everywhere”

La partnership consentirà al broadcaster di erogare campagne in Automated Guaranteed attraverso la SSP durante le festività natalizie

di Alessandra La Rosa
19 dicembre 2018
spotx

Il periodo natalizio, si sa, è particolarmente importante per i broadcaster televisivi: è un momento, infatti, in cui tradizionalmente aumenta il consumo di contenuti video, complice una maggiore disponibilità di tempo e di occasioni per stare in famiglia. E svariate media company cercano di monetizzare al massimo questa importante opportunità.

Una di esse è Discovery, che ha siglato un nuovo accordo con SpotX per la monetizzazione in programmatic dei contenuti sulla “TV everywhere” (termine che indica l’accesso tramite log-in a video on-demand e in streaming su dispositivi connessi di vario tipo) durante le settimane festive. La partnership consentirà a Discovery di erogare campagne in Automated Guaranteed attraverso la SSP di SpotX.

Lo scorso anno, le sessioni di visualizzazione medie di video sui network Discovery sono aumentate di oltre il 17% durante il periodo natalizio, rispetto ai precedenti trimestri. Discovery sfrutterà i servizi di Demand Facilitation di SpotX, per ampliare le opportunità di domanda pubblicitaria e condurre accordi diretti con gli inserzionisti. Il network potrà anche mettere in whitelist e blacklist alcuni programmi, passando alla SSP i dati necessari a quei brand che intendono acquistare (o escludere dall’acquisto) spazi all’interno di specifici show o canali.

La partnership è attiva a livello globale, Italia compresa.

Nella nota con cui annuncia la partnership, SpotX sottolinea i vantaggi, lato editori e lato aziende, dell’Automated Guaranteed: “Le campagne in Automated Guaranteed consentono agli editori di ricevere un guadagno garantito dalle loro inventory, riservare impression ai brand in cambio di CPM più alti, eseguire in programmatic accordi di alto riempimento, lavorare direttamente con gli inserzionisti per impostare i termini degli accordi, e sfruttare il robusto targeting delle campagne di SpotX per assicurare ai buyer di ottenere le inventory che vogliono”.

“D’altra parte – prosegue la società -, le transazioni in Automated Guaranteed consentono alle aziende di acquistare in programmatic allo stesso tempo garantendosi l’accesso agli spazi di un editore a un prezzo predeterminato, assicurarsi un accesso first-look a un numero garantito di impression, raggiungere il pubblico desiderato in maniera scalabile con opportunità assicurate di soddisfare i requisiti di targeting fissati, ed agire in self-service in maniera scalabile consentendo a SpotX di eseguire il targeting e l’andamento della campagna stabiliti nei temini dell’accordo”.

Discovery non è nuovo alle collaborazioni con le società della famiglia SpotX. Lo scorso maggio, in Italia, il broadcaster ha avviato una partnership con smartclip (ora SpotX Italia) per la distribuzione di campagne su Addressable TV.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.