Main partner:

DataXu pensa alle aziende con una nuova piattaforma self-service

La società punta ad espandere il proprio business, capitalizzando il mercato in crescita delle agenzie e dei brand che gestiscono in-house l’acquisto media programmatico. Anche in Italia, come ci spiega il Sales Manager Giordano Buttazzo

di Alessandra La Rosa
24 marzo 2017
giordano-buttazzo-dataxu
Giordano Buttazzo

DataXu punta a una maggiore usabilità delle proprie soluzioni.

La DSP ha annunciato un corposo aggiornamento della sua piattaforma self-serve, che vedrà una riprogettazione dell’interfaccia utente per la gestione delle campagne. Il nuovo look, basato sui feedback raccolti dopo un periodo di beta-testing di nove mesi, è all’insegna di un flusso di lavoro intuitivo ed efficiente, volto a far aumentare la produttività dei clienti self-serve. “Gli aggiornamenti rappresentano un’importante pietra miliare nella strategia di DataXu di espandere il proprio business self-serve – spiega l’azienda in una nota ufficiale -, capitalizzando il mercato in crescita delle agenzie e dei brand che portano in-house le attività di acquisto media in programmatic“.

In particolare, la riprogettazione dell’interfaccia utente consentirà, in una singola pagina, di: gestire in maniera ampia e flessibile le campagne, incluse tutte le impostazioni di targeting, per un setup facile e veloce; creare più flight con pochi clic e un minimo dispendio di tempo; e personalizzare o modificare le impostazioni di targeting dei vari flight. Il tutto con un sistema affidabile e dalle alte performance.

Contattato da Programmatic Italia, Giordano Buttazzo, Sales Manager Italy di DataXu, ci ha confermato che la novità sarà attiva anche in Italia: «Il lancio di questa nuova interfaccia permetterà ancor più ai clienti del self-service di DataXu di impostare ed eseguire campagne pubblicitarie in modo facile e veloce da un’unica sede – ci ha spiegato il manager -. In più i clienti potranno beneficiare di alcune features che consentono di risparmiare tempo e di avere migliori funzionalità di editing, caratteristiche che giocheranno un ruolo principale per penetrare il mercato italiano».

«Performance e facilità d’uso sono le parole chiave per i nostri clienti self-serve che utilizzano la piattaforma DataXu – ha aggiunto Buttazzo -. L’Italia è un mercato complesso in cui gli inserzionisti e le agenzie sono molto esigenti. I nostri clienti italiani richiedono lo standard più alto e le soluzioni più efficienti. Grazie all’aggiunta di questo nuovo workflow alle altre capacità di ottimizzazione, cross-device e forecasting, per cui DataXu è leader di settore, le agenzie e i brand saranno ora in grado di portare il programmatic media buying in-house».

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette