Main partner:

DataXu punta sulla televisione programmatica: Tore Tellefsen nuovo VP of Tv Solutions

Ha lavorato per più di otto anni in Microsoft con l’incarico di Director of Video Advertising e prima ancora per sei anni in Navic Networks, azienda pioniera del settore

di Cosimo Vestito
14 giugno 2016
dataxu

DataXu, fornitore di software per il marketing programmatico, ha annunciato ieri la nomina di Tore Tellefsen a Vice Presidente of Tv Solutions. L’incarico è stato definito in una fase in cui l’azienda sta espandendo il suo mercato programmatico su dispositivi e formati differenti, includendo nel perimetro anche la televisione, mezzo in cui la compravendita automatizzata di spazi, secondo Tara Maitra, SVP e GM of Content and TiVo Research, crescerà del 10% nel prossimo anno. Una missione intrapresa già lo scorso anno, con il lancio di OneView, software per il marketing cross-dispositivo.

“Restituire un ROI potenziato agli inserzionisti, unendo la nostra tecnologia multicanale con i dati per l’acquisto di pubblico, è il focus primario della nostra strategia di innovazione”, ha detto il Ceo e Co-Fondatore di DataXu Mike Baker, “Gli sforzi di DataXu nella Tv programmatica sono accelerati nel 2015 con il nostro accordo con DISH Media, colmando il divario tra la pubblicità televisiva e quella digitale, una mossa seguita nel 2016 dall’investimento di Sky, pari a 10 milioni di dollari, in DataXu. È grandioso incrementare i nostri sforzi con l’aiuto di un veterano dell’industria come Tore, che porta nella nostra squadra più di 14 anni di esperienza nella pubblicità video, leadership e successo”.

Precedentemente, Tellefsen ha lavorato per più di otto anni in Microsoft, con l’incarico di Director of Video Advertising, e prima ancora ha passato sei anni in Navic Networks, azienda pioniera nella televisione programmatica, poi acquisita dal colosso di Redmond nel 2008.

In Dataxu, Tellefsen guiderà il gruppo di lavoro dedicato alla tv programmatica. “Il focus di DataXu sull’applicazione della scienza dati, la comprovata esperienza nell’ottimizzazione del media mix e negli analytics e l’approccio propositivo alla televisione programmatica costituiscono una forte base per aiutare i nostri clienti a raggiungere e coinvolgere i consumatori su tutti gli schermi e formati”, ha commentato, “Non vedo l’ora di mettere in pratica le mie precedenti esperienze per offrire delle soluzioni per la televisione programmatica basate su una scienza dati avanzata e insight approfonditi sui consumatori”.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter