Main partner:

Cresce il mercato della pubblicità Video OTT: i nuovi dati di SpotX

Secondo uno studio globale della società, in un anno la quota dell’over-the-top sul totale degli investimenti video è cresciuta 18 volte. Una risposta del mercato alle nuove abitudini dei consumatori

di Alessandra La Rosa
15 dicembre 2017
Video-advertising-havas

Cresce la pubblicità Video Over-the-top a livello globale. Secondo una ricerca di SpotX, gli investimenti in campagne video OTT (ossia su spazi di network televisivi, distributori di programmazione video multicanale – MVPDs – e servizi vari di streaming lineare, live e video-on-demand forniti attraverso tv connesse e schermi desktop e mobile) coprono adesso il 26% della totale spesa in adv video e arriveranno al 30% entro la fine del 2017.

La ricerca, condotta ad ottobre, ha registrato in quel mese una crescita vertiginosa della market share del video OTT anno su anno, dall’8% di ottobre 2016 ad oltre il 26% di quest’anno, equivalente a un valore 18 volte più alto. Considerando che normalmente negli ultimi mesi dell’anno gli investimenti pubblicitari aumentano con le campagne per il periodo natalizio, la società si aspetta che la percentuale possa arrivare facilmente al 30% entro fine anno.

«Abbiamo visto i nostri partner DSP aumentare prograssivamente il loro focus sull’OTT, rispondendo a un cambiamento delle abitudini dei consumatori – spiega Kelly McMahon, VP of Global Demand Operations di SpotX -. Rendendo gli spazi di addressable OTT disponibili agli inserzionisti sulle loro piattaforme, si posizionano un passo avanti agli altri in termini di innovazione e consentono agli advertiser di raggiungere il pubblico su più schermi in maniera scalabile».

Delle oltre 65 DSP che acquistano pubblicità sulla SSP di SpotX, secondo il report sono Adobe Advertising Cloud, dataxu, The Trade Desk, VideoAmp e ZypMedia a condurre più transazioni su inventory OTT, con una spesa quotidiana cresciuta collettivamente da gennaio di quest’anno di oltre il 675%.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette