Main partner:

Usa, cresce esponenzialmente la spesa in pubblicità su Tv addressable

I tassi di incremento corrispondono al 101,7% nel 2015 e 119,4% nel 2016, a 890 milioni di dollari. Ma la quota sugli investimenti totali in pubblicità televisiva rimane minima. I dati della prima ricerca di eMarketer sul comparto

di Cosimo Vestito
22 giugno 2016
tv-addressable

Negli Stati Uniti, la spesa in pubblicità sulla televisione indirizzabile (Tv addressable) è raddoppiata nel 2015 ed è pronta a raddoppiare nuovamente quest’anno. Lo stima eMarkter nella sua prima ricerca relativa a questo genere di annunci su base domestica, considerando cavo e satellite.

Tuttavia, la rapida crescita (101,7% nel 2015 e 119,4% nel 2016) scaturisce da una base esigua in valori assoluti. L’anno scorso la spesa ha raggiunto il limite di 400 milioni di dollari negli Stati Uniti e quest’anno raggiungerà gli 890 milioni. L’incremento rallenterà nel 2017 e nel 2018, ma la spesa sugli annunci Tv mirati supererà i 2 miliardi di dollari entro la fine del periodo in considerazione.

210659[1]

Ad ogni modo, anche allora gli annunci indirizzabili rappresenteranno solo una piccola porzione dell’universo delle inserzioni televisive, sotto il 3%. Quest’anno solo l’1,3% della spesa pubblicitaria televisiva negli Stati Uniti sarà stanziato per la pubblicità addressable.

In maggio, Starcom MediaVest Group ha conteggiato le famiglie con televisione indirizzabile a quota 49,8 milioni per il 2016, distribuite su diversi fornitori, con l’operatore Comcast al primo posto per numero di utenti.

210664[1]

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette