Main partner:

ConvertMedia, pioggia di accordi sulla pubblicità video outstream

La supply-side platform ha siglato numerose partnership con DSP e aziende operanti nel real-time bidding: potranno accedere ad oltre dieci formati pubblicitari per desktop e mobile

di Cosimo Vestito
24 giugno 2016
video-outstream

ConvertMedia, la supply-side platform outstream, ha stipulato degli accordi con numerose DSP e aziende attive nella compravendita automatizzata di spazi pubblicitari. Le operazioni offriranno l’accesso al portafoglio video outstream dell’azienda, che include più di dieci formati pubblicitari per desktop e mobile. Eyeview, Gamut, Giant Media, Index Exchange, PubMatic, Pulsepoint, Rubicon Project, StackAdapt, SundaySky, TubeMogul e Videology sono i nuovi partner.

“Poiché il dialogo tra editori, consumatori e inserzionisti sta cambiando, a causa dell’affollamento pubblicitario e dei filtri anti annunci, pensiamo che il video outstream sia un formato creativo di impatto che migliorerà l’esperienza utente”, ha dichiarato a MediaPost Chris Scott, Chief Revenue Officer di ConvertMedia Officer, “Vogliamo porre il controllo nelle mani degli editori e fornire loro una piattaforma dove possano scegliere tra 15 differenti tipi di unità outstream e parametri diversi, inclusi viewability, “saltabilità” e controlli audio”.

“Come SSP, il nostro focus primario è fornire strumenti di gestione e scelta per i nostri clienti editori atti a massimizzare il ROI oltre ad un’esperienza utente ottimale”, ha aggiunto Yoav Naveh, Ceo and Co-fondatore di ConvertMedia, “Poiché i video oustream guadagnano più attrazione nel mercato, ConvertMedia punta ad offrire ai propri partner un accesso senza interruzioni all’inventory video viewable”.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette