Main partner:

comScore ora può misurare le video audience "unduplicated" tra desktop, mobile e internet tv

La società leader nelle misurazioni digitali ha annunciato Video Metrix Multi-Platform, un nuovo strumento in grado di monitorare le visualizzazioni dei filmati su diversi dispositivi, scartando le sovrapposizioni. Per ora disponibile solo negli Usa

di Andrea Di Domenico
21 gennaio 2015
comScore-logo

La possibilità di pianificare o comunque diffondere i propri video su diverse piattaforme online, è di sicuro imperdibile per investitori ed editori, che però nella maggior parte dei casi non sono in grado di ricevere un dato unitario e non duplicato sull’audience totale di quanto diffuso.
La sovrapposizione delle audience tra web, mobile e internet tv è quindi inevitabile: una circostanza che non rende possibile una chiara definizione del canale, o all’insieme dei canali più efficaci per la veicolazione/pianificazione del contenuto video, sia esso pubblicitario e/o editoriale.
A questa esigenza risponde ora comScore con Video Metrix Multi-Platform, un nuovo strumento lanciato dal leader delle misurazioni del mondo digitale e che è stato realizzato con l’idea di fornire a proprietari di contenuti, agenzie e inserzionisti i dati (non duplicati) relativi alle audience da desktop, smartphone, tablet e video over-the-top (tv connesse).
Il servizio – secondo quanto riportato da diverse testate della stampa estera, tra cui il WSJ – è per ora però disponibile solo negli Stati Uniti. Non sono ancora stati specificati i tempi della sua diffusione in altri mercati, tra cui l’Italia.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette