Main partner:

Mobile World Congress, Bucksense presenta tre nuove soluzioni per il Programmatic

Si chiamano Micro Bidding, Full Video Viewability e Campaign Planning Tool, disponibili ai clienti come Software-as-a-Service. Crescono del 900% le impression effettive registrate rispetto al 2016

di Andrea Di Domenico
27 febbraio 2017
bucksense

Presente al Mobile World Congress di Barcellona, Bucksense ha reso noto di aver chiuso il 2016 con una crescita del 900% sulle impression effettive rispetto all’anno precedente, prevedendone un incremento significativo per i prossimi mesi.

La piattaforma programmatic ha presenta nel corso dell’evento le ultime soluzioni Software-as-a-Service proprietarie: il Micro Bidding, la Full Video Viewability e il Campaign Planning Tool:

  • Il Micro Bidding consente ai marketer e ai compratori media di scegliere con “micro” dettaglio il valore di offerta su “insiemi” di interesse all’interno della stessa campagna pubblicitaria. Usando cinque variabili indipendenti o tra loro combinate (fra cui dominio, nome app, modello del dispositivo mobile, wcc.), si legge in una nota, è possibile arrivare al pieno controllo della spesa in tempo reale da un solo cruscotto. Il Micro Bidding è disponibile per tutti i tipi di inventario: display, nativo e video.
  • La Full Video Viewability consente ai clienti di erogare campagne video cross-dispositivo su mobile e desktop, con adserver proprio o esterno e in tutti i formati disponibili (interstitial, pre-mid-post-roll). Questa feature sfrutta l’algoritmo proprietario della società per ottimizzare in automatico la spesa al fine di raggiungere i propri obiettivi di viewability sui singoli tempi della creatività’ (inizio, 1⁄4, 1⁄2, 3⁄4, completo).
  • Il Campaign Planner è realizzato interamente partendo dai riscontri dei clienti. Con questo strumento si è in grado di utilizzare l’Interactive Media Planner per una migliore valutazione dell’eCPM (Costo Per Mille effettivo) richiesto sull’inventario disponibile in due momenti cruciali del processo: la pianificazione pre-campagna e l’ottimizzazione durante la stessa.

Secondo il cronoprogramma, durante il secondo trimestre Bucksense, controllata dalla romana Acotel Group, si focalizzerà sull’aggiunta di ulteriori formati rispetto a quelli già acquisiti per il display, il native e il video.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.