Main partner:

Brums veste i bambini con il Programmatic per la campagna #quandotisenti

Il marchio di abbigliamento per i più piccoli ha utilizzato il canale Display in modalità Behavioural Targeting, che permette di aggiungere visibilità e frequenza sul proprio pubblico. Pianifica Mindshare

di Cosimo Vestito
09 settembre 2016
brums

Brums, marchio del settore abbigliamento bambino 0-16 anni, si prepara al lancio della nuova campagna pubblicitaria #quandotisenti ideata e creata dalla casa di produzione K48, scelta a seguito di una gara a tre, e dal regista Leone Balduzzi.

L’adv mostra come il brand, presente sul mercato da oltre 60 anni, sia sempre accanto ai bambini, in ogni momento della giornata e con ogni stato d’animo. Sereno, coraggioso, timido, avventuroso e innamorato sono gli aggettivi che si accompagnano al claim e che trasmettono non solo le diverse fasi della vita dei piccoli, ma anche i quattro valori di Brums: caloroso, raffinato, rassicurante e che accompagna nella vita.

La nuova strategia di comunicazione è multicanale e comprende tv, stampa, web, social network e cinema. Per quanto riguarda il digital, lo spot è stato pensato per essere utilizzato anche sul web. Come canali sono stati scelti Google e Facebook con Instagram, grazie alla loro precisione nella profilazione del target. A questi, è stato affiancato un canale di Programmatic Display in modalità Behavioural Targeting che permette di aggiungere visibilità e frequenza sull’audience del brand, ovvero mamme e papà. Al digital è stato riservato il 17% del budget.

Leggi l’articolo completo su Engage.it.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette