Main partner:

Appnexus pensa alla quotazione nel 2016

A dirlo è il Times, secondo cui la società newyorkese, di cui WPP ha acquisito una quota del 15% lo scorso settembre, starebbe valutando una quotazione sul mercato azionario americano entro il prossimo anno

di Simone Freddi
07 luglio 2015
AppNexus

AppNexus, uno dei nomi più caldi del panorama ad tech, potrebbe presto sbarcare in borsa sul mercato azionario Americano.

A dirlo è il Times, secondo cui la società newyorkese, di cui WPP ha acquisito una quota del 15% lo scorso settembre, avrebbe individuato nel prossimo anno quello giusto per la quotazione, recentemente valutata 2 miliardi di dollari.

Fonti informante, citate invece da City A.M. hanno in parte raffreddato la pista precisando che in realtà in Appnexus non sarebbe stata presa “alcuna decisione” sulla necessità o meno di quotarsi in borsa, pur essendo l’opzione sul tavolo. Un portavoce dell’azienda ha invece dichiarato che “AppNexus vede il processo di IPO come uno dei diversi veicoli che le aziende utilizzano per raccogliere capitali”.

Fondata da Brian O’Kelley, AppNexus ha sviluppato una delle piattaforme di real time advertising più diffuse sul mercato americano e internazionale. Negli ultimi mesi, la società ha integrato l’ad server “Xaxis for publishers” di GroupM e ha acquisito la piattaforma di analytics Yieldex per circa 100 milioni di dollari.

Inoltre, Appnexus ha rafforzato negli scorsi giorni il proprio rapporto con Microsoft, di cui è partner tecnologico per il programmatic in 39 Paesi, Italia inclusa.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette