Main partner:

AOL lancia Rise, il "morning show" a misura di smartphone

Il format, per ora in versione “beta” e senza partner adv, punta ad offrire un’alternativa valida rispetto alla tv al numero crescente di persone che trova nello smartphone il primo dispositivo che accende al mattino

di Andrea Di Domenico
28 gennaio 2015
AOL-Logo

AOL ha lanciato AOL Rise, un “morning show” espressamente ideato per la fruizione su mobile e formato da una serie di clip da circa 2 minuti l’una.

L’iniziativa, come ha spiegato il presidente della divisione video di AOL, Dermot McCormack, guarda al crescente pubblico che trova nello smartphone il primo device che accende al mattino, sperando che un numero crescente di persone ritenga AOL Rise un’alternativa appetibile rispetto al web browsing o alle trasmissioni televisive della prima parte della giornata.

Una schermata di AOL Rise
Una schermata di AOL Rise

Per ora si tratta sostanzialmente di un “beta” – non sono stati annunciati partner pubblicitari – con contenuti targettizzati per quello che è il core-target di AOL, ossia le donne mature, ma la compagnia punta a attrarre in futuro nuovi bacini di pubblico, quindi, nuovi target. Di certo alla compagnia americana non manca la tecnologia per consentire molteplici forme di acquisto di spazi adv nel contesto di Rise, tra cui ovviamente il programmatic buying come avviene per il resto degli contenuti video della società.

Rise è il primo di molti progetti video che verranno rilasciati nell’arco del 2015, ha detto McCormack: “Se il mobile è il nuovo cavo, vogliamo dare vita alla MTV del mobile” ha detto l’ex dirigente di Viacom, che si è unito ad AOL nel mese di ottobre. Intanto, si pensa già a creare versioni di AOL Rise per Vine, Instagram Video e Snapchat.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette