Main partner:

Amazon verso il debutto nell’Header Bidding con una soluzione dedicata

Dopo altri big di Internet, anche il colosso dell’e-commerce punta sulla tecnologia del momento. Ma il tool che sta mettendo a punto, che dovrebbe essere annunciato ufficialmente a breve, non sarà come gli altri

di Alessandra La Rosa
02 dicembre 2016
amazon

E’ la tecnologia del momento, e ogni big di internet ne ha una soluzione dedicata. Mancava un grosso nome, ma ora anche lui è nel club: stiamo parlando di Amazon e dell’header bidding. Secondo quanto rivela AdAge, infatti, il colosso dell’e-commerce è pronto a lanciare una propria piattaforma di header bidding dedicata agli editori.

Il colosso dell’e-commerce, già big spender del Programmatic e pioniere (da inserzionista) dell’header bidding, mancava all’appello delle Internet company che si erano dotate di soluzioni wrapper, capaci di gestire le aste in header in maniera più semplice e veloce, limitando i rischi di latenze e problemi di caricamento della pubblicità.

Tuttavia, Amazon non sembra aver scelto la via del wrapper. Piuttosto, stando a quanto riporta AdAge, la sua soluzione sarà integrata nel cloud, dove avverrà l’intero processo dell’asta, e la “chiamata”, o ad request, sarà gestita sul server anziché sui browser degli utenti, il che garantisce meno ritardi nel caricamento della pagina (e dell’annuncio).

Una mossa insomma che rivela le intenzioni di Amazon esplorare il mondo dell’header bidding da una diversa prospettiva rispetto a quanto fatto finora “lato domanda”. Il nuovo strumento in preparazione, che secondo indiscrezioni riportate dalla testata americana dovrebbe essere annunciato già la prossima settimana, sarà infatti più orientato al supply-side, e avrà come obiettivo quello di aiutare gli editori a vendere meglio le loro inventory online.

Una mossa, come si diceva, già attuata non solo da molti operatori dell’advertising tecnologico, ma anche da alcune delle principali piattaforme pubblicitarie, come Google, che qualche mese fa ha lanciato una soluzione simil-header bidding (leggi qui l’articolo dedicato), e Facebook, che ha recentemente annunciato di stare lavorando a un wrapper per gli editori del suo Audience Network (ne abbiamo scritto qui).

Da qualche tempo Amazon aveva dato indizi di stare preparando qualcosa in ambito ad tech, come abbiamo anticipato in questo articolo.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette