Main partner:

L’”Arte dei Dati”: l’esperimento (riuscito) di zeotap al Mudec

La data company guidata in Italia da Riccardo Polizzy Carbonelli ha organizzato per una selezione di marketing director una cena “stellata” nell’ambito dell’esposizione multimediale “The Klimt Experience”: un’esperienza inedita

di Simone Freddi
06 ottobre 2017
zeotap-mudec-klimt

Sigillare in un’unione perfetta la sfera dell’arte e quella dei dati? Un’idea ardita ma possibile, come ha dimostrato la data company zeotap nell’evento “L’arte dei Dati”, organizzato con la collaborazione del Mudec.

Accompagnati dal team italiano della società, capitanato dal Country Head Riccardo Polizzy Carbonelli, una selezione di marketing director di importanti brand italiani (tra cui L’Oréal, Benetton, Moschino, Mercedes, Allianz, Zurich, ING Direct) sono stati protagonisti mercoledì sera di un’esperienza “fusion” piuttosto suggestiva: una cena “stellata” immersa nell’esposizione The Klimt Experience, all’interno del polo museale milanese.

Dopo una visita guidata alla mostra dedicata alla vita e all‘arte di Gustav Klimt, gli ospiti sono stati portati all’interno della “experience room” multimediale dedicata al padre della “secessione viennese” dove è stata servita la cena, preparata da Enrico Bartolini, chef 2 stelle Michelin.

Un esperimento inedito per il Mudec così come per zeotap (qui sotto, un video della serata): «Così come Klimt viene riconosciuto per le sue caratteristiche riformiste, zeotap ha voluto introdurre elementi rivoluzionari nel mondo del mobile advertising attraverso i dati deterministici», ha spiegato Riccardo Polizzy Carbonelli.

Al centro, il tema della “qualità” nel mercato dell’advertising data-driven: zeotap, arrivata in Italia all’inizio di quest’anno, fornisce infatti a brand e agenzie dati deterministiche e certificati, per fornire audience socio-demografiche che assicurano un’elevata reach on-target nelle attività di comunicazione digitale.

«Ispirandoci ai due mondi paralleli dell’arte e dei dati – ha commentato ancora Polizzy Carbonelli – insieme ai responsabili marketing delle più grandi aziende italiane, artisti del marketing contemporaneo, abbiamo provato a disegnare il quadro di quanto oggi avviene intorno a noi nel mondo della comunicazione».

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter