Main partner:

Triboo Media, accordo con Integral Ad Science per viewability, brand safety e frodi

Il gruppo editoriale è il primo in Italia a sottoporre la sua inventory display e video ad una società di verifica di terza parte. Tutti i siti in concessioni sono inclusi nel monitoraggio

di Cosimo Vestito
14 novembre 2017
triboo media

Secondo dati forniti dalla società, il 60% delle pianificazioni gestite da Triboo Media è monitorato lato cliente sulla viewability, un concetto questo, insieme alla brand safetey, che si conferma oggi sempre più importante nella ricerca di qualità nella pubblicità online.

Per rispondere, quindi, alle attuali richieste di mercato, Triboo Media ha avviato una partnership con Integral Ad Science (IAS) al fine di monitorare in toto la sua offerta in termini di viewability, salvaguardia del marchio e frodi pubblicitarie sia per la display che il video, diventando così la prima realtà in assoluto in Italia ad aver scelto di essere certificata interamente da un operatore di terza parte come IAS.

Dopo un’iniziale fase di test, i risultati raggiunti e consolidati per il mese di agosto hanno restituito performance superiori ai riferimenti del mercato italiano ma soprattutto, si legge nella nota, sono diventati una cartina di tornasole per continue ottimizzazioni e miglioramenti anche tecnici relativi all’inventory gestita. Tutti gli editori in concessione a Triboo Media sono dunque parte di questo aggiornamento.

«Siamo entusiasti di unire le forze con Triboo Media per monitorare la loro inventory in termini di brand safety, ad fraud e viewabilbity», afferma Roberto Bigotti, Senior Sale Manager Italia presso Integral Ad Science. «Questa partnership rafforza la confidenza per i clienti di Triboo che i loro brand sono protetti e allo stesso tempo viewable».

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter