Main partner:

Il cross-device al servizio dell’e-commerce

La piattaforma programmatica indipendente presenta attraverso un’infografica le possibilità che questa tecnica, declinata in Programmatic, offre agli inserzionisti

di Gaetano Polignano, Tradelab
08 febbraio 2017
shopping-mobile

In Italia l’e-commerce ha raggiunto il valore di 20,9 miliardi sulle vendite totali del mercato. È un settore in forte crescita e dalle potenzialità enormi se si considera che ancora molte aziende non offrono il servizio di vendita online non avendo ancora adattato il loro sito web a questo nuovo metodo di vendita.

Un aspetto che preoccupa sempre di più i Direttori Marketing del settore è riuscire a raggiungere la loro audience su tutti i device disponibili. Mai prima d’ora, infatti, l’audience è stata così frazionata tra i diversi schermi: in media uno stesso utente divide le sue giornate su un minimo di 2 device sino a un massimo di 5.

Come fare per non perdere troppe impressions inseguendo lo stesso utente su tutti i device senza un capping preciso e uno storytelling unificato? La soluzione più semplice è l’utilizzo di tecnologie Cross-Device. In che cosa consiste, i diversi metodi di applicazione e i suoi vantaggi, spiegati in questa infografica didattica prodotta da Tradelab, piattaforma di programmatic indipendente.

tradelab-crossdevice

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter