Main partner:

RhythmOne tra le migliori piattaforme lato vendita secondo Pixalate. Mattia Stuani ci spiega perché

Secondo il manager, oggi è indispensabile puntare su trasparenza e brand safety, garantendo così l’alta qualità delle inventory offerte. Qualcosa che RhythmOne fa con una soluzione dedicata, RhythmGuard

Alessandra La Rosa
16 ottobre 2017
Mattia Stuani-RadiumOne
Mattia Stuani

Pixalate ha aggiornato la propria classifica mensile Global Seller Trust dei migliori venditori pubblicitari, con i dati di agosto 2017.

Ancora una volta, la top 3 della classifica statunitense vede al comando RhythmOne, seguita da Sovrn, mentre al terzo posto arriva in rimonta ONE by AOL. Per quanto riguarda il ranking relativo ai mercati extra-US, che Pixalate categorizza come “International”, il podio rimane invariato rispetto al mese scorso, con Google AdExchange al primo posto, seguita da RhythmOne e da OpenX.

La classifica misura la qualità dell’inventory delle piattaforme di vendita, sulla base di vari criteri quali viewability, reach, validità delle tipologie di traffico e assenza di malware.

Ma quali sono gli ingredienti per essere riconosciuti come un venditore affidabile? Lo abbiamo chiesto a Mattia Stuani, Managing Director Italy di RadiumOne, società recentemente acquisita da RhythmOne e tramite cui, a breve, l’offerta di RhythmOne arriverà anche nel nostro Paese. RhythmOne infatti per il quinto mese consecutivo si conferma sul podio della classifica, sia a livello statunitense che nel resto del mondo.

Secondo il manager, oggi è indispensabile puntare su trasparenza e brand safety, garantendo così l’alta qualità delle inventory offerte. Qualcosa che RhythmOne fa con una soluzione dedicata, RhythmGuard.

«RhythmOne non solo è partner integrato di tutti i principali Ad-Verification ma ha anche investito in una tecnologia proprietaria di nome RhythmGuard che opera un ulteriore controllo post-bid sul posizionamento in cui l’ad sta per essere servito – ci ha spiegato Stuani -. In pratica, blocca un ulteriore 30% – 35% di impression che non verranno pagate dall’advertiser in quanto non rispettano i criteri desiderati a livello di brand safety (IVT e SIVT), in-view e viewability. Grazie a questa nuova tecnologia l’AdExchange di RhythmOne rende possibile l’acquisto di Guaranteed Market Place offrendo quindi la possibilità di acquistare audience su larga scala con la massima qualità garantendo il risultato».

Un’offerta che arriverà presto anche nel nostro Paese. Continuano infatti i lavori sull’integrazione della piattaforma di monetizzazione cross-device e multiformato di RhythmOne con le funzionalità di accesso agli insight sui consumatori, strumenti di segmentazione di audience e tecnologie di targeting di RadiumOne: integrazione che porterà alla creazione di una nuova piattaforma full-stack, disponibile anche nel nostro Paese. «Non vedo l’ora di lanciare il nuovo brand in Italia frutto della fusione della demand side e data intelligence di RadiumOne unità alla tecnologia supply di Rhythmone – ci ha detto a questo proposito Stuani -. Offriremo al mercato una vera alternativa ai big player del mercato».

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter