Main partner:

Pubblicità video: frodi e valutazione degli investimenti preoccupano i marketer

Una ricerca condotta a livello globale svela i principali timori degli investitori. La targetizzazione è sempre meno problematica

di Cosimo Vestito
12 marzo 2018
online-video-inventory

Frodi e misurazioni degli investimenti nella pubblicità video costituiscono le maggiori preoccupazioni per i marketer digitali di tutto il mondo.

Secondo uno studio della piattaforma di marketing YouAppi, condotto da Dimensional Research, il 48% degli operatori è allarmato dalle frodi sugli ad network che erogano i loro annunci, una percentuale in aumento dal 33% registrato nel 2017. D’altra parte, quasi metà dei rispondenti (45%) ha dichiarato che è difficile misurare efficacemente l’impatto del proprio investimento, a fronde del 40% dello scorso anno.

Targetizzare il giusto consumatore desta invece meno preoccupazioni. Nel 2018, il 26% delle persone coinvolta l’ha citato come una sfida della pubblicità video, giù del 5% dallo scorso anno.

Nonostante le difficoltà, sempre più marketer stanno investendo nel video mobile quest’anno. Infatti, l’84% dei rispondenti al sondaggio ha dichiarato che incrementare la spesa, +10% rispetto al 2017.

pubblicità video

Sono molti a credere che la pubblicità video sia un canale estremamente importante per il customer journey. Lo ha confermato la ricerca, secondo cui il 96% dei marketer ha detto che il video è importante “in qualche modo”.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter