Main partner:

Omnicom, Accuen perde terreno ma cresce la piattaforma dati Annalect

Nel periodo luglio-settembre, il trading desk ha segnato -0,2% negli Stati Uniti, restando stabile nel resto del mondo. Intanto la holding riorganizza la struttura interna trasferendo gli specialisti del Programmatic all’interno delle singole agenzie controllate

di Cosimo Vestito
18 ottobre 2017
john-wren-omnicom
John Wren, ceo di Omnicom

Omnicom ha chiuso il periodo luglio-settembre 2017 con un fatturato di oltre 3,7 miliardi di dollari, in diminuzione dell’1,9%, mentre a livello organico la crescita è stata del 2,8%.

Rispecchiando tale risultato, anche Accuen, il trading desk della holding statunitense, ha registrato un calo nei suoi risultati finanziari, perdendo nel terzo trimestre dell’anno 9 milioni di dollari negli Stati Uniti, -0,2% rispetto allo stesso periodo del 2016. La società ha dichiarato che ciò è accaduto perché “i clienti stanno continuando a preferire gli acquisti programmatici totalmente esplicitati”.

In altri mercati, dove le transazioni non dichiarate sono state generalmente più accettate da parte dei marketer, il bilancio di Accuen si è mantenuto quasi stabile, crescendo di 2 milioni di dollari nel trimestre. “Non abbiamo perso clienti ma abbiamo cambiato il modo in cui facciamo business con loro passando ad una metodologia completamente trasparente”, ha dichiarato John Wren, Ceo di Omnicom.

Tuttavia, per consentire lo svelamento dei margini ottenuti sulle operazioni programmatiche, fa notare AdExchanger, il Gruppo sta trasferendo i suoi specialisti da Accuen all’interno delle sue agenzie. Un’operazione che si accompagna ai tagli, del valore di 500 milioni di dollari, alla spesa improduttiva. In altre parole, Omnicom sta assemblando dei team su misura per i clienti nelle diverse strutture controllate con il fine di eliminare i silos interni.

Nel frattempo la holding continua a sviluppare la piattaforma dati Annalect siglando ulteriori accordi con fornitori di dati di prima parte.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter