Main partner:

Prime Real Time porta in Italia le soluzioni Native di Sharethrough

La società specializzata in Real Time Bidding del Gruppo Triboo Media diventa distributore esclusivo in Italia della piattaforma specializzata in formati nativi contestuali, che potranno essere commercializzati anche in programmatico

di Simone Freddi
26 aprile 2016
sharethrough-Prime Real Time

Prime Real Time, la piattaforma italiana di real time bidding che fa capo al gruppo Triboo Media, diventa distributrice esclusiva delle soluzioni proprietarie di Sharethrough in Italia.

Sharethrough è la più grande piattaforma tecnologica indipendente focalizzata sul native advertising (e in particolare sui formati in-feed) in America. Nel 2015 la società ha generato un giro d’affari di oltre 100 milioni di dollari con una quota di mercato superiore al 50%.

Grazie a un accordo esclusivo, Prime Real Time distribuirà nel nostro Paese le soluzioni proprietarie di Sharethrough che permettono l’ingegnerizzazione, l’erogazione e la gestione della vendita di native advertising, semplificandone sia il processo di distribuzione, sia quello di acquisto. La caratteristica principale di questa tecnologia, risiede in una App che è in grado di integrarsi con i sistemi di real time bidding, consentendo agli editori di valorizzare anche l’invenduto, secondo i protocolli più avanzati in questo segmento.

Prime Real Time proporrà la vendita della tecnologia Sharethrough su due livelli differenti: come tecnologia capace di erogare in modo ingegnerizzato il formato in-feed native e come prodotto media in programmatic advertising.

Secondo Business Insider, in America, il native advertising raggiungerà 21 miliardi di dollari di spesa nel 2018, e una quota del 15% della pubblicità digitale entro il 2020. I ricavi del real time bidding, invece, supereranno gli 11 miliardi nel 2016, e una quota del 50% del mercato digitale da qui al 2020.

In Italia, non è ancora possibile avere uno spaccato degli investimenti pubblicitari display suddivisi per queste categorie. Più in generale nel nostro Paese il programmatic advertising dovrebbe arrivare a un valore di 300 milioni di euro quest’anno, secondo quanto emerso al Programmatic Day. Nell’ambito dell’evento, l’incontro tra Native Advertising e piattaforme di compravendita automatizzate è stato evidenziato come uno dei trend più interessanti del mercato.

«Abbiamo intuito fin da subito le enormi potenzialità di questa tecnologia per il mercato italiano – afferma Cristina Pianura, Managing Director di Prime Real Time -. Per questo motivo, siamo particolarmente orgogliosi che un player del calibro di Sharethrough abbia scelto di lavorare in esclusiva con Prime Real Time. Questa alleanza rafforza il posizionamento di Prime Real Time, da sempre riconosciuta per il suo ruolo di innovatore nel mercato di riferimento».

Cristina_Pianura_Prime
Cristina Pianura

La stessa potenzialità è stata individuata dall’azienda americana, che attraverso il suo Ceo e Co-Founder, Dan Greenberg, dichiara: “Il mercato italiano è un importante passo per Sharethrough, che continua la sua espansione e posizionamento in Europa. Formati pubblicitari che si inseriscono nella user experience di un sito sono il nuovo standard e il mercato italiano è un’enorme opportunità per aiutare gli editori a capitalizzare i molti benefici del native e programmatic advertising. Il focus digitale e la propensione all’innovazione del Gruppo Triboo Media lo rende il partner ideale in questo mercato. Il Gruppo Triboo Media ha dimostrato eccellenza trasversale su tutto il mondo advertising ed editoriale italiano e questa partnership per la tecnologia leader mondiale sul mondo native di Sharethrough è una potente combinazione.”

Si tratta, infatti, del primo caso nella storia di Sharethrough, in cui l’azienda decide strategicamente di entrare in un mercato nazionale, avvalendosi della collaborazione di una società locale in qualità di vendor esclusivo.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter